nonsolofumo.it - torna all'home page
Lotto-Enalotto-Totip-Formula 101-Tris
menu
in vetrina
Attenzione!
Il fumo nuoce gravemente alla salute.
Art. 46 L.29/12/1990 N. 428.
Sei in: Home page » Lista delle f.a.q. » f.a.q.

.:Consigli e giudizi - Domande




.:Consigli e giudizi - Risposte

1) Come sostituire un tabacco da pipa "scomparso" con una ricetta personale
Fumo la pipa da cica 35 anni e,negli ultimi 20, sono stato molto impegnato in ricerche di fisica cosmica.
Quando ero in quel mondo, nonostante tutto, ho potuto notare alcune catastrofi, che con le stelle non avevano niente da spartire:
-Era sparito dal mercato il John Cotton n.1, che era il mio tabacco preferito.
-Era sparito pure il Derby, fra i miei preferiti.
Ultimamente ho saputo che anche il Revelation ha subito,da qualche anno la stessa sorte.
C'è qualcuno che può chiarirmi queste scelte tanto "intelligenti"?
Per ringraziare quanti volessero rispondermi vi mando la ricetta del tabacco che uso normalmente a fine pasto e che ho sempre trovato corrispondente ai miei gusti:
-n.1 buste Amphora Golden.
-n.2 buste Italia.
-n.1 toscano sbriciolato.
Originariamente questa ricetta non era mia, non mi ricordo da dove l'ho estratta e ringrazio ancora il suo autore, in quanto questa ricetta mi ha sempre soddisfatto.

Roberto.


Buongiorno Roberto,
i tuoi commenti sulle "sparizioni" del John Cotton n.1, Derby e Revelation sono completamente giustificati.
Il gusto che da una certa combinazione di tabacchi, utilizzata ed assaporata per lungo tempo, se viene a mancare lascia dei piccoli "buchi neri" nella nostra memoria gustativa.
Ma come nell'universo, in questo caso per una inesorabile legge di mercato, anche le stelle muoiono..... ma per fortuna nuove ne nascono, magari con caratteristiche superiori a quelle scomparse.
Il tutto sta a proseguire nella ricerca personale di nuovi mix, che sicuramente non saranno identici a quelli persi, ma che potranno degnamente sostituire ciò che il brutale mercato ci ha tolto.
Non esitare a contattarci per ogni informazione sui nostri tabacchi, è sempre un grande piacere per noi assistere un vero appassionato.
Ti ringraziamo inoltre per la preziosa mistura che ci hai suggerito e ti chiediamo se fosse possibile inserire la tua mail tra le nostre faq.
Augurandoti di poter presto trovare un degno tabacco per la tua esperta pipa, cordialmente ti salutiamo.

2) Ricetta personale - parte seconda - e preziosi consigli
Per la mistura che vi ho suggerito mi sono dimenticato di fare un commento: deve essere conservata in vaso sigillato per almeno una settimana.
Io, usandola ogni giorno dopo i pasti, ho una riserva, costantemente rinnovata, superiore ai 500 grammi e la conservazione si prolunga anche di mesi.

Un consiglio ai fumatori che preferiscono accompagnare gli alcolici con il tabacco WESTMINSTER (purtroppo non venduto in Italia, ma facilmente trovabile in Svizzera): non usare super alcolici, ma riferirsi a liquori più blandi, amaretti (che amari non sono) creme ed altro dello stesso genere (non posso citare marche per questioni di concorrenza di mercato).

Naturalmente è possibile inserire la mia e-mail tra le vostre faq; in questo periodo, di moratoria contro ogni genere di fumo, non certo nuovo nella storia, i buongustai devono coalizzarsi fra di loro perchè, quando sarà passata la bufera, come è sempre successo, ci sia qualcuno che si ricordi dei piaceri della vita.
E lo smettere di fumare, perdere la nostra parte di natura elfica, sull'altare di un'etica ed un salutismo apparenti (io fumo da ~35 anni e non ho alcun problema di tosse al mattino, influenze, mancanza di fiato in corsa, od altro) e solo momentanei, non è certo un piacere.
Roberto (silver ring)

3) Una miscela curiosa
Buongiorno,
Come tutti i fumatori di pipa porto, quando esco dalla mia abitazione (tempio dove i non-fumatori sono persone non gradite), un contenitore per quello che voglio fumare ed uno per il tabacco "di ricupero", in genere pipate buone, ma interrotte all'inizio od a metà per svariate ragioni.
E' ovvio che da questo secondo contenitore si fumano pipate assolutamente imprevedibili...Tempo fa mi è successo di avere il contenitore in questione fatto a metà con tabacco di ricupero e metà con tabacco per sigaretta Zenit (le fumano mia moglie e mio nipote).
Volendo fare un tentativo ho aggiunto una quantità uguale di Italia e mezza di sigari sbriciolati. Ho messo il tutto in vaso ermetico, naturalmente dopo aver amalgamato tutto, e l'ho lasciato per ben 2 settimane. Non male.
La curiosità di questa ricetta sta nel prezzo, che è quasi ridicolo. Può essere utile a chi vuol passare (pensiero benedetto) dalle sigarette ad un fumo più sofisticato ed anche più salutare. Fatto questo primo passo (qualche mese) si può passare a qualcosa di più impegnativo es.Amphora, evitare tabacchi troppo lavorati, es.Amphora al whisky.
Noi siamo italiani, in quanto tali il nostro gusto non è aromatico; il terzo passo (da 6 mesi a due anni) i tabacchi aromatici, di tardo pomeriggio e di fine serata, devono essere avvicinati con una certa attenzione. Alcuni consigliano: due parti di Italia + una parte di Mas Baren's Mixture, con equilibrio che si sposta gradualmente verso il secondo, fino ad invertirne le proporzioni su indicate.
A questo punto sarete già abbastanza esperti da non avere più bisogno di consigli, perlomeno di quelli di base.
Quando sarete diventati molto esperti cercate di non perdere il buon senso: conosco qualcuno, specializzato nel miscelare mixture inglesi, che afferma che, durante la mescolatura di alcune, occorre anche cantare, in inglese ovviamente, "Dio salvi la Regina" !?!?!? Non che io abbia qualcosa contro la Regina...ma è come se, da noi, bevendo Frascati o Chianti, sia opportuno cantare lodi al Santo Padre.
Arrivederci.

Roberto Colombo

notizie ed eventi
[29-06-2011]
Giovedi' 21 Luglio ore 20.30 presso la...
[29-06-2011]
Due novita' in tabaccheria: il toscano...
newsletter
iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sugli eventi e le iniziative legate a nonsolofumo.it
varie